Sono una pittrice. 

Mi piace disegnare, creare delle storie a mio modo, con le mie immagini, con i miei colori. Dipingere mi permette di costruire, sperimentare, progettare tutto ciò che vedo con tutti i colori che percepisco. 

Ognuno ha il suo percorso di vita, i suoi mezzi per crescere, conoscersi e conoscere. 

Il mio è l'arte.

Il mio percorso artistico

La mia formazione

Per parlare del mio lavoro artistico è necessario menzionare le mie esperienze artistiche, dato che è grazie a queste che nel tempo ho sperimentato e sviluppato le mie doti. Inizio a studiare Arte al liceo artistico indirizzo pittorico, mi appassiono verso la fine del percorso alle matite colorate e alla carta, mentre i miei compagni sviluppano tecniche pittoriche varie , pittura, acquarelli, io mi concentro sulle matite colorate. Continuo i miei studi diplomandomi all'Accademia Internazionale di Teatro alla scoperta di me stessa nei vari punti di vista che la vita comprende. Parto per Parigi, miglioro il mio francese, che già conoscevo grazie alla mia doppia nazionalità italiana e francese; nel periodo in cui vivo in Francia realizzo le illustrazioni per l'ebook "Calvetro ovest ed altre litanie" dello scrittore Cosimo Pederzoli. In tutti questi anni non ho mai smesso di disegnare, realizzavo soprattuto ritratti ai ragazzi dell'Accademia di Teatro; in Francia grazie alle illustrazioni che realizzo torna forte e vivo il bisogno per me fondamentale di disegnare su carta. Successivamente vengo selezionata insieme ad altri ragazzi dell'Unione Europea per il Servizio di Volontariato Europero (SVE) in Spagna, nella città di Lorca; il progetto è artistico e prevede l'ideazione e la realizzazione delle decorazioni per un nuovo centro giovanile; rimaniamo un mese all'interno del centro giovanile dormendo in spazi comuni e lavorando il giorno per realizzare decorazioni ispirate ai principali videogiochi e serie televisive giovanili. Questa esperienza mi consacra definitivamente all'arte visiva, è un'esperienza di incontro con altre culture in cui l'arte diventa il mezzo di comunicazione. Tornata in Italia inizio a sperimentare il collage su tela, i miei lavori continuano ad essere realizzati da me su carta ma poi vengono ritagliati ed incollati sulla tela dipinta in acrilico. Per un periodo vado a vivere a Subiaco, un paesino vicino Roma immerso nella natura, un posto pieno di colori e di pace; comincio ad applicare allora, oltre la carta, anche elementi naturali, foglie che dipingo, ramoscelli sempre dipinti da me. Ogni mio lavoro migliora nel tempo sia per tecnica artistica che artigianale in quanto i miei lavori diventano vere e proprie composizioni. Mentre sono a Subiaco comincia per me il periodo delle prime mostre e dei mercatini, promuovo molto la mia arte sui social ed il mio lavoro viene visionato da uno degli assistenti del Maestro artistico Francesco Caraccio, unico allievo di Marc Chagall. Parto per Milano ed ho la grandissima fortuna di parlare con il Maestro e di visitare il suo studio di Milano, rimango completamente impressionata dalla sua pittura, i miei lavori erano principalmente realizzati su carta e di piccole dimensioni, nel suo studio invece ho l'onore di vedere dal vivo i suoi lavori pittorici di grandi dimensioni. Torno a Subiaco decisa a dipingere direttamente su tela e a realizzare lavori in scala più grande. Le mie opere cominciano ad essere selezionate in importanti mostre; il passaggio dal collage alla pura pittura è nel lavoro Albero Maestro in cui la testa della donna, gli uccelli e la pietra arancione sono su carta ed applicata successivamente con colla su tela. Questo lavoro è stato da me dedicato al Maestro Francesco Caraccio, grazie al suo incontro la mia arte si è gradualmente separata dalla carta.

Oggi vivo a Roma e continuo a partecipare ad importanti mostre in tutta Italia.


Foto in alto
Con il Maestro Francesco Caraccio ed i suoi lavori nel suo studio a Milano

Foto in alto
Con il Maestro Francesco Caraccio nel suo studio a Milano


MOSTRE
Sala esposizioni Palazzo Pretorio, città Sansepolcro (2017)
  Nome della mostra "Sara'h" mostra dedicata alle donne, a quello che sono, a ciò che provano.
  Mostra semi-personale insieme all'artista Sara Zotaj
Ronzii arte in subbuglio, Stazione Leopolda,
  città di Pisa (2017) Rassegna artistica collettiva
Museo Diocesano, città Terni (2017)
   mostra collettiva
The Public House, città Roma (2018)
  "RomAmoR" Mostra collettiva 
Galleria Accorsiarte, città Venezia (2018)
   Mostra collettiva
Galleria Accorsiarte, città Torino (settembre 2018)
   Mostra collettiva
Galleria Onart, città Firenze (novembre 2018)
   Mostra collettiva "Filo Rosso - tra Favola e Mito"
Galleria Nvmen, città Roma (novembre 2018)
   Mostra collettiva "Al Femminile"
Museo Del Barbiere, città Roma (dicembre 2018)
   Mostra collettiva "Pinocchio al Museo Del Barbiere"
Palazzo Zenobio, città Venezia (dal 16 febbraio al 5 marzo 2019)
   Mostra collettiva curata dal critico d'arte Giorgio Gregorio Grasso
Associazione culturale M'Arte, città Milano (dal 18 febbraio al 5 marzo 2019)
   Mostra collettiva curata dal critico d'arte Giorgio Gregorio Grasso
Museo Civico G. Sciortino, Monreale in Sicilia (dal 16 al 25 febbraio 2019)
   Mostra Collettiva d'arte contemporanea


MARKET
Wave Market Fest, Sierra Madre, città Roma (2017)
   Mercato sezione illustrazioni 
Triskin Celtic Fest, Città dell'Altra Economia, città Roma (2017)
   Mercato celtico sezione artigianato


EDITORIA
• E-Book "Calvetro ovest ed altre litanie" (2014) scrittore Cosimo Pederzoli
   Le illustrazioni sono state realizzate da me
Agenda degli artisti 2019, libreria Bocca Milano
   All'interno è presente anche il mio lavoro "Albero Maestro"
• Raccolta "Per non dimenticare (Genova 14/08/2018)"
   All'interno è presente anche la mia opera "Tuffo"


PROGETTI
SVE, servizio volontariato europeo, città Lorca, Spagna (2015)
   Ideare e realizzare decorazioni interne di un centro giovani